Il futuro ha gli occhi blu: "I doni della terra" di Chantal Lazzaretti z ';
18/12/2017

Il futuro ha gli occhi blu: "I doni della terra" di Chantal Lazzaretti

766

Di Marta Banditelli

Creativi sommersi

Immaginate di ripartire da zero, di vivere l’alba dell’evoluzione umana, e di dover ricreare la vita su una terra ormai deserta. E’ ciò che Chantal Lazzaretti, classe 1988, di Reggio Emilia ha immaginato nel suo romanzo “I doni della Madre Terra” edito da Linee Infinite Editore.

I personaggi del suo libro sono esseri umani, venuti da un pianeta immaginario per ripopolare la Terra. Abbandonando il loro pianeta lasciano dietro di se tutte le sovrastrutture tecnologiche che per troppo tempo li hanno allontanati dalla natura, madre generosa ed accogliente che li aspetta sul pianeta da ricolonizzare.Riscoprono così valori perduti; il sapore del cibo, lo scorrere del tempo e l'alternarsi delle fasi del giorno.

Alexy è la protagonista. Vive sulla propria pelle quest'avventura eccitante quanto spaventosa, accompagnata dagli altri componenti delle famiglie scelte per la missione. Sono suddivisi in gruppi, e lei fa parte del settore caccia e agricoltura. Il loro compito è quello di trovare cibo, ed il mare è la prima delle risorse sulla quale decidono di fare affidamento. E' l'unica cosa che conoscono, perché presente anche sul loro pianeta, e rappresenta ai loro occhi l'attrattiva più grande. La Terra nel tempo è cambiata; niente è come sembra.

Durante le spedizioni sottomarine Alexy avverte qualcosa di oscuro e spaventoso: qualcosa la segue costantemente, ne avverte la presenza. D’improvviso tale presenza si palesa nella sua forma: due profondi occhi blu le compaiono misteriosamente davanti, a delineare i contorni di quello che sembra essere l'unico essere umano rimasto.

"Due occhi azzurri come il mare mi stanno guardando impauriti. Uno sguardo fermo, fisso su di me dubbioso, stupito e terrorizzato come può essere il mio."

E’ una presenza ipnotica che la farà innamorare facendole perdere di vista la realtà. Creature straordinarie si alternano nella narrazione, mettendo in guardia Alexy sulla presenza di quel ragazzo dagli occhi blu, creatura affascinante, ma che sembra nascondere un grande mistero.

Chiediamo a Chantal.

Quali sono state le fonti d’ispirazione per il tuo primo romanzo?

Mi hanno ispirato alcuni documentari storici, nei quali si ricordava com’era la vita nel passato. Da lì mi sono chiesta come avrebbero potuto guardare il nostro mondo gli uomini del futuro, come ci avrebbero giudicato, quale vita avrebbero potuto vivere, ed in cosa sarebbero stati diversi da noi.

Che messaggio intendi mandare ai lettori?

Mi piacerebbe riuscire a far fermare le persone. Basterebbe solo questo per apprezzare di più la nostra Terra e le persone che vi abitano. Nella vita di tutti i giorni siamo spesso presi dagli impegni quotidiani e raramente ci fermiamo a riflettere, a concederci un momento per noi per osservare la natura. Credo fermamente che basterebbe solo questo per renderci tutti più consapevoli, per sensibilizzarci e vedere cosa potremmo perdere. Spero che questo libro possa essere un piacevole momento per fermarsi, rilassarsi e riflettere sul nostro futuro di esseri umani.

Hai altri progetti creativi imminenti?

Certamente si, ma sono tutti in fase di lavorazione. Quando mi è possibile sono sempre al computer: vedremo cosa andrà in porto.

Dove e come possiamo trovare ed acquistare il tuo libro?

E' ordinabile in qualsiasi libreria. Si trova sul sito della casa editrice: www.lineeinfinite.come, su Ibs, Mondadori Store e dal 31 dicembre su Amazon. Esiste anche un booktrailer su YouTube

 

;





Sponsor

Articoli correlati

Lascia un commento

Pubblicità
Risultati ad oggi
14/12/2018
Tot. Articoli letti 156580
Utenti on line N/D
Fan su Facebook 1889
Utenti registrati: 148
Seguici su Facebook
Eventi in vetrina
non ci sono eventi
Pubblicità