Uno zaino al posto del trolley: i viaggi di Laura Cassinelli, travel blogger per passione ';
Articoli letti 88481 - Fan su Facebook 1850 - Utenti registrati: 126
04/03/2018

Uno zaino al posto del trolley: i viaggi di Laura Cassinelli, travel blogger per passione

Di Francesca Pola

226

Travel

Da un'esperienza all'estero si possono imparare tante cose. Soprattutto ci si mette alla prova, si matura una maggiore e pi profonda conoscenza di noi stessi, dei nostri limiti e dei nostri desideri. Questo quello che successo a Laura Cassinelli, creatrice del travel blog Ingirovagandomum. Nell'intervista che segue Laura ci racconta come cominciata la sua avventura di blogger e mamma, come si evoluto il blog col passare del tempo e come sia possibile viaggiare spesso evitando spese eccessive...del resto a volte basta uno zaino, una passeggiata all'aria aperta e gli occhi di un bambino che scopre il mondo!

Laura, quando e perch ha avuto inizio la tua avventura nelle vesti di blogger?

Si trattato di un percorso che ha avuto due fasi ben distinte: ho aperto il mio primo blog Ingirovagando nel 2005 quando ho trascorso un anno di Servizio Volontario Europeo in Germania. Volevo raccontare questa mia grande avventura e condividerla con amici e parenti che erano a casa. Al mio rientro ho perso un po' lo stimolo della scrittura, la mia vita ha preso un'altra direzione ed il blog "sparito" quando la piattaforma Splinder ha chiuso i battenti. La scorsa estate ho deciso di riaprire un blog per avere uno spazio dove raccontare le mie passioni: scrivere, viaggiare e fotografare hanno sempre fatto parte di me ed ho sentito che un nuovo blog poteva essere il luogo dove tutto poteva trovare un suo spazio. Da mamma sentivo anche la necessit di dedicare un po' di tempo a me stessa. E cos nato Ingirovagandomum.

Come hai scelto il nome del tuo blog?

Il nome del mio blog nato spontaneamente: Ingirovagando diventato Ingirovagandomum, perch diventare mamma ha cambiato completamente la mia vita ed il mio modo di viaggiare, ma non la voglia di farlo anche con un piccolo esploratore al seguito.

I travel blog in circolazione sono tanti: perch speri che il pubblico scelga di leggere il tuo?

Ingirovagandomum non un classico travel blog: si parla di viaggi (con bambini e non), ma anche di vita quotidiana da mamma "zaino in spalla", come mi piace definirmi. Amo stare all'aria aperta, scoprire le bellezze del territorio dietro casa e trovo che uno zaino sia molto pi pratico di un trolley. Questo lo spirito con cui vivo la vita di tutti i giorni, i viaggi e le mie altre passioni: la fotografia, la lettura e la cucina. Se vi appassionano i viaggi intercontinentali in mete insolite e lontane, non perdetevi la rubrica #12mesiper12blogger: ogni mese una blogger ci racconta attraverso immagini e parole un Paese al di fuori dell'Europa che ha visitato o dove ha vissuto. A gennaio abbiamo scoperto la Nuova Zelanda e a febbraio la Siberia. Chiss cosa ci riserver marzo?

Come riesci ad avere il tempo e la disponibilit economica per viaggiare spesso?

Questo un tasto dolente: non viaggio quanto vorrei, anche se devo dire che il 2018 mi sta riservando alcuni viaggi di lavoro inaspettati, che stanno in parte placando la mia voglia di fare sempre uno zaino. Lavorando a tempo pieno e avendo una famiglia, devo riuscire a far collimare un po' di esigenze diverse prima di poter partire. Il primo consiglio per viaggiare risparmiando sicuramente cercare di viaggiare fuori stagione, quindi evitare ponti, festivit e settimane centrali di agosto. Il secondo aprire i propri orizzonti e prendere in considerazione mete meno blasonate e battute dal turismo, potrete cos scoprire luoghi incantevoli e inaspettati.

Mollo tutto per viaggiare: una frase fatta o un qualcosa di realizzabile?

Io ho sempre preferito progetti pi concreti a viaggi empirici: dopo essermi laureata ho trascorso un anno in Germania attraverso un progetto finanziato dalla Comunit Europea, e per me stata un'esperienza davvero significativa che mi ha cambiato la vita. Fare un'esperienza di volontariato in un contesto internazionale mi sembra un ottimo punto di partenza per crearsi le conoscenze giuste per poter partire con nuovi progetti. Sul mio blog trovate un post dedicato al Servizio Volontario Europeo con tutte le informazioni pratiche per chi fosse interessato a fare questo tipo di esperienza all'estero.

Il tuo blog ancora un hobby o diventato un lavoro?

Il mio blog assolutamente un hobby: mi piace, mi diverto a scriverlo e a conoscere altre blogger attraverso i gruppi su Facebook e Instagram, ma tutto si ferma qui. Questo non significa che non ci dedichi tempo, attenzione e passione: essere blogger oggi significa avere anche conoscenze a 360 gradi sulla scrittura per il web, sulla promozione attraverso i social media, sulla SEO. Non tutti possono diventare influencer o blogstar ed io ho la fortuna di fare un lavoro che mi piace, quindi per ora mi rimbocco le maniche perch ho ancora molto da imparare. Oltre a tante avventure da vivere zaino in spalla con il mio bambino





Sponsor

Articoli correlati

Lascia un commento

Pubblicità
Seguici su Facebook
Pubblicità
Eventi in vetrina
non ci sono eventi
Pubblicità