Cagliari, Giocomix 2018. Cronache di una fiera in crescita z ';
23/05/2018

Cagliari, Giocomix 2018. Cronache di una fiera in crescita

Riscontri positivi dalle giornate di sabato 19 e domenica 20. Il Giocomix a Cagliari cresce, soprattutto nell'offerta.

121

Di Riccardo Mascia

Cagliari

Un fine settimana all'insegna della cultura NERD; Nelle giornate di sabato 19 e domenica 20, presso l'Hotel Setar di Quartu Sant'Elena, è andato in scena il Giocomix 2018, famosa fiera del gioco e del fumetto. Un evento in netta crescita nel capoluogo isolano, etichettato dall'organizzazione come "l' edizione più grande mai organizzata in questa città a livello di metri quadri utilizzati e numero di attività".

Proprio sulla programmazione dei palchi è necessario soffermarsi: un palinsesto portato avanti per  tutto il weekend, vario nel genere e nell'ambito, e che ha contraddistinto più che mai questa tornata dalle precedenti. Conferenze, tornei, Meet&Greet, gare di cosplay e quiz hanno animato la manifestazione senza praticamente mai fermarsi.

"Questa è stata l'edizione che ha coperto più aree in assoluto per quanto riguarda le attività." Ha affermato l'organizzatrice Eleonora Guggeri. "Cerchiamo sempre di stare al passo coi tempi per quelle che possono essere le tendenze del momento. Ad esempio quest'anno abbiamo aperto l'area esterna per il K-Pop, molto richiesto. Abbiamo invece registrato un leggero calo per quanto riguarda il cosplay, ma solo numericamente, a fronte di una qualità nettamente superiore. Ottimi i numeri per i giochi da tavolo, con la tana del goblin (l'area adibita al GdT, ndr) sempre piena."

Non sorprende il successo riscosso dall'area dedicata al Gaming, che metteva a disposizione diverse postazioni da gioco. Ha parlato del fenomeno Fabio Attoli, diretore artistico del Giocomix. "Abbiamo avuto un forte incremento nell'ambito del videogioco. Sta crescendo tantissimo, con un totale di iscritti ai tornei che supera le 500 persone, soprattutto su Fortnite che attualmente rimane il più giocato."

A fare da cornice una grande varietà di stand, utili non solo ai visitatori spendaccioni ed ai commercianti, ma anche a piccole e medie realtà in cerca di visibilità. Esempio classico è RCU Risiko Club Cagliari, rappresentato dal presidente Monica Corda: "Siamo veterani del Giocomix, il nostro stand è stato presente in tutte le edizioni. Per noi è una grande opportunità. La gente è quasi spaventata dal Risiko classico, ritenuto lungo nei tempi e troppo complicato. Noi qua abbiamo la possibilità di presentare l'altra faccia della medaglia, cioè la modalità da torneo. Il riscontro è positivo: i tavoli da gioco si riempiono facilmente e qualche giocatore lo portiamo sempre a casa".

Complicata rimane la lettura di come potrà continuare a crescere la manifestazione. "Il futuro è difficile da immaginare - ammette Attoli - soprattutto perché all'inizio non pensavano neanche di arrivare a questo punto. Certamente le grosse serie tv, il cinema, lo sdoganamento del gioco di ruolo e della figura del NERD apre le porte a una fetta di pubblico molto più ampia."





Sponsor

Articoli correlati

Lascia un commento

Pubblicità
Risultati ad oggi
19/10/2018
Tot. Articoli letti 139267
Utenti on line N/D
Fan su Facebook 1889
Utenti registrati: 140
Seguici su Facebook
Pubblicità