Ravioli ricotta e borragine z ';
27/01/2018

Ravioli ricotta e borragine

157

Di Mattia Compagnucci

Primi

Cari lettori… avanti con un'altra ricetta questa volta si sperimenta. Vi introduco con questa frase di Plinio "Un decotto di borragine allontana la tristezza e dà gioia di vivere".

Non so quando mi sia preso l’ispirazione per questa ricetta forse nel sonno oppure quando leggi un libro la cosa importante è non dimenticarsela. Dopo vari tentati ci sono riuscito ad equilibrare i gusti. Forse non a tutti piacerà, ma come dico io “Bisogna assaggiare tutto. Prima di giudicare!”

Cosa è la Borragine?

La borragine è una pianta medica utilizzata fin dall’antichità, oggi il suo uso si è perso ma resta comunque una delle piante più affascinanti. Se cercate la foto su internet rimarrete stupiti.

La borragine è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Boraginaceae e del genere borago.

I benefici all’organismo sono dotati di proprietà antinfiammatoria per i tessuti,riequilibrante del sistema ormonale femminile e protettiva del sistema cardiovascolare. Nella medicina popolare antica venivano utilizzate le foglie e le sommità fiorite, per abbassare febbre e calmare la tosse secca. Era nota anche come diuretico ed emolliente per i tessuti molli, in virtù delle mucillagini. 

Fin dall'antichità la pianta ha fama di svegliare gli spiriti vitali.

In poche parole la natura ci regala piante benefiche che non sappiamo amare.

 

Ravioli ricotta e borragine 

Ingredienti

Per la pasta

3 uova

150gr farina 0

150gr semola

300gr ricotta

Foglie e fiori di borragine qb

 

Procedimento

Privare la ricotta dalla sua acqua. Lessare le foglie in poca acqua scolare (io le metto subito in acqua e ghiaccio mantiene di più il colore verde) e tritare con il coltello. Mescolare alla ricotta aggiungendo sale pepe e olio.

Preparare le due farine insieme a fontana sulla spianatoia e aggiungere le uova. Stendere poche sfoglie per volta perche la pasta tende a seccare e si maneggia male. Adagiare il composto con u cucchiaio in base al tipo di pasta che avete scelto. Formare ravioli, tortelli , quello che più vi piace.

Cuocere in acqua salata. Servire con burro fuso e fiori della pianta.





Sponsor

Articoli correlati

Lascia un commento

Pubblicità
-->
Risultati ad oggi
19/08/2018
Tot. Articoli letti 120548
Utenti on line N/D
Fan su Facebook 1889
Utenti registrati: 134
Seguici su Facebook
Eventi in vetrina
non ci sono eventi
Pubblicità
?>