La Mappa Turistica dei Musei del Distretto z ';
06/07/2018

La Mappa Turistica dei Musei del Distretto

Sino al 30 settembre sarà possibile visitare ben 19 strutture museali con una scontristica dedicata

121
Dal 06/07/2018 Al 30/09/2018

Mostre

Nuoro_ Venerdì 6 luglio nell'affascinante chiostro del Museo delCostume, i appresentanti dei musei e dei presidi culturali del Distretto Culturale Atene della Sardegna hanno presentato la Mappa Turistica dei Luoghi della Cultura.

Per la prima volta i musei, i siti archeologici e i presidi culturali del nuorese, riuniti insieme nel Tavolo di lavoro dei Musei del Distretto Culturale del Nuorese Atene della Sardegna, danno vita ad un sistema di bigliettazione condiviso. Sino al 30 settembre 2018, presentando l'apposita mappa, sarà possibile visitare i musei, i siti archeologici e i luoghi della cultura del distretto culturale con una speciale scontistica.

Il Presidente del Distretto Culturale del Nuorese e della Camera di Commercio di Nuoro presenta la Mappa Turistica dei Luoghi della Cultura: “ si tratta di un prodotto culturale realizzato dai rappresentnati dei musei del territorio che hanno scelto uno strumento per rendere più fruibili i siti culturali, con un ritorno anche dal punto di vista economico, attraverso un meccanismo di bigliettazione integrata:staccando un coupon sarà possibile accedere alla sontistica. La mappa contiene anche tutte le informazioni necessarie per conoscere i siti archeologici, musei e presidi culturali del territorio del distretto, dagli indirizzi, ai contatti e agli orari di apertura. L'elenco delle strutture aderenti – in questi giorni hanno chiesto di aderire altri cinque soggetti culturali - è molto ampio e riguarda tutti i soggetti che fanno parte del tavolo dei musei, esempio di un modo concreto di fare rete, all'interno dell' Associazione del Distretto Culturale del Nuorese, con il coordinamento di Francarosa Contu e con il supporto della Camera di Commercio di Nuoro e della Fondazione di Sardegna”.

Lieto di ospitare al Museo del Cotume dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico la presentazione della Mappa turistica dei Luoghi della Cultura, il Presidente Giuseppe Matteo Pirisi sottolinea che “l'iniziativa è particolarmente meritevole perchè significa dar vita insieme ai musei e presidi culturali del territorio ad un processo virtuoso, un sistema efficace di promozione del patrimonio culturale”.

Proprio sulle prospettive che possono scaturire da questa e da altre attività del distretto, Barbara Argiolas Assessora del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna che ha preso parte all'iniziativa ha detto: "Questo di oggi è un punto di arrivo per una porzione di territorio importante, che ha una storia e una identità da raccontare non solo ai sardi ma a tutti i viaggiatori, e per il progetto del distretto culturale del Nuorese, parte importante del rilancio di questo territorio. È anche il segnale che vogliamo andare nella giusta direzione. Prima di tutto, creando reti che sappiano valorizzare al meglio le comunità coinvolte e poi continuando a infrastrutturare la nostra offerta e a rafforzare quelle attività che possono generare nuove stagionalità oltre al balneare. Il turismo culturale è sempre più importante in questo senso. La sfida è rappresentare la Sardegna in maniera sempre più univoca, con una minore contrapposizione tra mare e montagna, ma come un'esperienza unica, originale e autentica che offre straordinarie diversità dal punto di vista morfologico, geografico, storico e identitario. Questo è un valore che dobbiamo mettere sempre più a reddito e su questa linea si muove il piano strategico regionale, per tracciare lo sviluppo dei prossimi cinque anni e affrontare al meglio una competizione che non è solo con le altre regioni italiane, ma soprattutto coi paesi del bacino mediterraneo che si stanno affacciando di nuovo nel mercato turistico.

Successivamente, Francarosa Contu in qualità di coordinatrice del Tavolo dei Musei ha ricordato che “la caratteristica di questo gruppo di lavoro è l'impegno profuso da parte di tutte le istituzioni museali a lavorare insieme nella realizzazione di attività che abbiano sempre come elemento fondante la cultura” .

Alla conclusione dei lavori il Presidente Agostino Cicalò ringrazia tutti i rappresentanti dei musei, dei siti archeologici e delle istituzioni che hanno aderito con grande passione e collaborazione alla progettazione e promozione della Mappa turistica dei Musei e oggi tutti presenti, credendo nell'efficacia di un sistema di bigliettazione condiviso. Infine, ricorda che nel mese di settembre ci sarà un nuovo “Week end dei Musei”, una tre giorni in cui le istituzioni culturali del distretto presenteranno al pubblico la loro offerta culturale e tante iniziative, come reading, laboratori didattici, musica, teatro, ma anche azioni di solidarietà.

L'iniziativa del Tavolo dei Musei è realizzata dall'Associazione Distretto Culturale del Nuorese, Atene della Sardegna, con il contributo della Fondazione di Sardegna e della Camera di Commercio di Nuoro.


La Mappa Turistica dei Luoghi della Cultura

Sono ben 19 strutture che partecipano all'iniziativa propongono un'ampia e variegata offerta culturale del territorio a prezzi ridotti. Sarà così possibile scoprire passo dopo passo i luoghi che ancora oggi raccontano la storia della nostra terra come il Museo Archeologico Nazionale G. Asproni di Nuoro, per poi rimanere affascinati dai percorsi espositivi di arte moderna e contemporanea del MAN - Museo d'Arte Provincia di Nuoro e del Museo Ciusa di prossima apertura. Visitare i musei dell’Istituto Superiore regionale Etnografico a Nuoro: il Museo Casa natale di Grazia Deledda dedicato al premio Nobel per la letteratura, oppure effettuare un viaggio tra le tradizioni, i colori e i costumi dei nostri paesi tra gli ambienti curati del Museo del Costume.

La mappa turistica dei luoghi della cultura è proprio lo strumento adatto per scoprire tappa dopo tappa il ricco patrimonio storico, culturale e artistico del nuorese. A Bitti si potrà esplorare una delle più suggestive stratificazioni monumentali prodotte dalla civiltà nuragica nel corso della sua storia millenaria, il Complesso Nuragico di Romanzesu, per poi recarsi al Museo della Civiltà Contadina e Pastorale e al Museo Multimediale del Canto a Tenore che valorizza le diverse tradizioni dell'isola del canto a tenore, inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni orali e immateriali dell'umanità. Una tappa obbligata nel percorso proposto dalla Mappa dei Luoghi della Cultura, è il paese di Mamoiada con il Museo della Cultura e del Lavoro, il Museo MATER e quello delle Maschere Mediterranee luogo di contatto tra l'universo culturale di un piccolo paese della Sardegna interna, noto in tutto il mondo per le sue maschere tradizionali - i Mamuthones e gli Issohadores - e le regioni mediterranee.

A Orani il Museo Nivola racconta ancora oggi la vita e le opere dell'artista Costantino Nivola che ebbe un ruolo di primo piano nelle ricerche del modernismo del XX secolo incentrate sul rapporto fra scultura e architettura. Particolarmente ricca è anche la proposta culturale del territorio di Dorgali che partecipa con una scontistica dedicata per visitare l'Area Archeologica di Tiscali, il Museo Archeologico di Dorgali, il Parco Museo S'abba Frisca e il Villaggio Nuraghe Mannu e il Villaggio Serra Orrios. Si scopre l'Acquario di Cala Gonone con le oltre trecento specie per la maggior parte provenienti dal Golfo di Orosei in una struttura dove tipicità e rispetto ambientale si sposano indissolubilmente. A Tiana si potrà visitare il suggestivo Museo di Archeologia Industriale Le Vie dell'Acqua.

Maggiori informazioni: www.distrettoculturaledelnuorese.it




Visita il sito ufficiale



Sponsor

Articoli correlati

Lascia un commento

Pubblicità
Risultati ad oggi
21/09/2018
Tot. Articoli letti 132515
Utenti on line N/D
Fan su Facebook 1889
Utenti registrati: 138
Seguici su Facebook
Eventi in vetrina
non ci sono eventi
Pubblicità